Vittoria di carattere


Torna il sereno in casa Olimpic , venerdì sera i “nostri” firmano una bella vittoria in trasferta a casa del Genola , squadra ostica e solida nel gioco .Mister Veglia , visto le varie squalifiche ed infortuni , deve rivedere ruoli e fare di necessità virtù , ma a quanto pare con ottimi risultati. Si parte con a difendere la porta gialloblù Petruschj ,seguono  da dx , Costa , Fenoglio (c) , Iaconiello , Strumia , in mezzo sempre da dx Barbero , Parola , Chiappero , Lingua , Da Costa , unica punta Bordino. Vanno in panca Dalmasso , Zardo , Quaglia , Rinaudo , Kully , Allamandi ( j ) , Berganton ( j ) .

Come sempre , quando si incontrano due squadre di pari valore i primi minuti di gioco sono di studio da entrambe le parti , e così è anche per questo inizio di partita. Gioco intenso , si dialoga per reparti con palla a terra cercando di trovare il punto debole degl’avversari.

Nei primi 45′ nonostante i vari tentativi di portarsi in vantaggio le due compagini devono accontentarsi di andare alla pausa te’ con le reti inviolate.

Al ritorno in campo nessun cambiamento da parte di mister Veglia che sprona i suoi ragazzi a provare ad entrare in zona gol arrivandoci per fasce esterne , sfruttando i lunghi corridoi che si vanno a creare , man mano che le squadre si allungano , visto anche la fatica che si va ad accumulare per il ritmo di gioco piuttosto fisico .

E così a forza di batti e ribatti , senza mai smettere di crederci , i nostri riescono a raggiungere il meritato vantaggio al 25″ del secondo.

Azione che si sviluppa partendo dalla nostra area , il capitano Fenoglio inizia un azione corale portando palla a centrocampo , dove a ricevere sono pronti Lingua ed a seguire Chiappero , questi appoggia per Costa che di primo impatto allunga , con un calibrato pallonetto , la sfera in direzione Bordino.

Il bomber non si fa’ trovare impreparato , si allunga palla al piede dal limite dell’area avversaria verso la porta nemica , e con un diagonale preciso infila una rasoiata alla destra del portiere bianco celeste , uno a zero , e così si va fino alla fine dell’incontro.

Non mancheranno tentativi di pareggio da parte “nemica” con il classico arrembaggio finale , ma i nostri non demordono portando a casa un meritato ed importante risultato finale di vittoria.

E’ giusto ricordare che nei minuti finali vanno a dare manforte per mantenere il risultato ottenuto Zardo per un generoso DaCosta (35″) , Berganton per uno sfinito Barbero ( 40″) , ed al (48″) Kully per l’infortunato Chiappero.

Cosa aggiungere , avanti così ragazzi , prendeteci gusto come all’andata e…se son rose “roseranno”…ah ah!

Cr58