Olimpic Saluzzo vs Dea Narzole 7-1

Gioca il “7bello” L’OLIMPIC


Bene, si ritorna a giocare dopo 21 giorni di pausa forzata , causa maltempo e rinvii, e l’Olimpic riparte da dove aveva concluso…con una vittoria.

E che vittoria , il massimo punteggio di gol ottenuti in un solo incontro da quando milita in Seconda Categoria.

Si gioca contro l’ultima in classica , ma non per questo bisogna andare in campo con superficialità, e Mister Veglia lo sottilinea  da subito , richiamando nello spogliatoio i suoi ragazzi al massimo dell’impegno , non dando nulla per scontato.

Si parte con tra i pali Dalmasso , a difendere da dx Zardo , Fenoglio (c) , Iaconiello , Strumia,

 

In mezzo sempre da dx Martino , Rinaudo , Parola , DaCosta , punte Bordino , Tola.

 

In panca : Isoardo , Telamone , Pidutti , Dao , Berardo.DSC 0127

 

 

Campo , causa le piogge della settimana trascorsa e non ancora assorbite dal terreno , in condizioni al limite .

 

Il primo quarto di tempo si passa a svolgere un giochericcio di studio da entrambe le compagini , con gli avversari che si rendono in un paio di volte , non pericolosi ,ma comunque seriamente insidiosi.

 

Ma da qui in avanti i Ragazzi si svegliano dal torpore iniziale e calano il loro “7 bello”.

 

Apre le danze Parola che , in area piccola avversaria colpisce di rimbalzo un tiro respinto di Bordino , e la caccia in porta.

 

Passano 10′ esatti e da una bella azione corale con un traversone preciso del Bomber Alex sulla sinistra , la palla attraversa tutta l’area e l’accorrente Martino con un perentorio colpo di testa , insacca.

 

Si affaccia ,in area Olimpic , il Dea ed ottiene un fallo da rigore , provocato dal giovane Zardo , rete.

 

Palla al centro e subito si va al gol n*3 , questa volta tocca a Bordino , che lascia sul terreno i propri avversari con uno slalom imperioso.

 

Il quarto gol arriva con un gran tiro di precisione dalla tre-quarti di campo ad opera del sempre generoso Rinaudo, gioca a testa alta il nostro , vede il portiere fuori dai pali e di maestria insacca.

 

La prima fase di gioco si chiude con la rete n*5 ad opera del nostro Alex.

 

Mister Veglia al rientro nello spogliatoio manifesta , nonostante il risultato più che favorevole , un disappunto nel gioco svolto fin ora , ma a difesa dei ragazzi va senz’altro sottolineato il non facile , ripeto , terreno di gioco e , passatemelo , il divario tecnico delle due squadre , che in questi casi si trasforma in ostacolo in fase di sviluppo di intenti.

 

Si riparte con gli undici iniziali , e subito arriva la sesta rete con un bellissimo tiro teso da fuori area , dopo un’azione individuale dell’indomabile DaCosta.

 

Questa ultima rete mette i “nostri” in condizione di considerare , se ancora c’erano dubbi , ormai chiusa la gara , ed infatti si ripetono in sequenza almeno tre -quattro palle gol solo più da appoggiare in porta , ma i ragazzi colpiscono con molta superficialità.

 

Veglia non ci sta’ , sgrida i suoi , e poi inizia pensando al recupero di mercoledì con il Valmaira la roulette dei cambi.

 

Escono nell’ordine Parola per Pidutti , al 25′ Dao per DaCosta , e alla mezz’ora l’esordio di Berardo per Tola.

 

Per la cronaca di gioco arriva la settima rete , che come sottolineo , record di realizzazioni in una sola partita , va a premiare in un batti e ribatti in area piccola avversaria , la voglia di esserci sempre su ogni azione da parte dell’esperto Fenoglio.

 

Cosa dire , bravi ragazzi , avanti così, un forte applauso a tutti e….concentrati per i due recuperi di mercoledì con il Valmaira a Roccabruna ed il derby di domenica , in casa , con il Manta.

 

Per quanto riguarda il prossimo articolo , per chi vorrà esserci , appuntamento a giovedì dopo la partita infrasettimanale.

 

CR58.