Pari e patta


Buongiorno , e come riporta il titolo , risultato “nuovo” nella stagione in corso per i nostri colori , infatti in classifica nella casella del risultato “nullo” figurava ancora il numero 0 , da ieri anche quel quadratino è stato riempito , l’importante è non prenderci gusto.
Ma veniamo alla partita vera e propria .
Giornata decisamente primaverile , terreno in ottime condizioni , pubblico numeroso ed alla direzione di gara un’arbitro donna a cui vanno i complimenti per la conduzione precisa ed attenta su ogni intervento da entrambe le parti.
Mister Zaino schiera il suo 3-5-2 così in partenza: Petrushji, Telamone-Fenoglio(c)-Strumia, Forgia-Chiappero-Dao-Rinaudo-Martino, Bordino-Dacosta.
Si siedono in panca :Dalmasso , Bruno , Tola , Bergesio , Lingua , Luani , Dalbesio.
Assenti per infortunio Costa , Iaconiello , Gullino.
Parte arrembante l’Olimpic , tonico nei reparti e già dopo pochi minuti conquista la tre-quarti avversaria in pianta stabile , è il preludio del gol , che infatti arriva al 10′ del p.t.
Azione corale dei giallo-blu’, si trova al centro dell area grande il bomber Bordino , gli arriva la palla sul piede sinistro che in semi-rovesciata di collo pieno la calcia in rete , 1 a zero.
Passano pochi minuti , dì nuovo all’attacco i nostri con palla da Dao per Bordino , questi entra in area avversaria e viene atterrato , senza nessuna esitazione il direttore di gara indica il dischetto degl’undici metri , rigore.
Si portano al centro per effettuare il “penalty” Chiappero e Bordino , quest’ultimo si impossessa della palla come a dire “io l’ho ottenuto , io lo tirò” , senza ascoltare , forse , le direttive che arrivano dalla panchina , dimenticandosi che già in precedenti occasioni ci si era fatti parare il tiro .
Tant’è in questi casi la voglia e la foga agonistica di fare , che si tralascia la lucidità del caso , va il nostro “bomber” sul dischetto , calcia , ma il portiere avversario lo ipnotizza intercettando il tiro , respinge , si apprestano a ritoccarla , la palla , lo stesso Alex e poi Dacosta , ma niente da fare .
Si fanno coraggio gli avversari , ma gli Oratoriani non demordono , tengono il gioco del pallino fino alla fine del primo tempo , ma il risultato non cambia .
Al rientro dal riposo assistiamo ad un copione che ultimamente si ripete con assiduità.
Diventano , a poco a poco , padroni del gioco gli avversari , provano ad affacciarsi in area ” nemica” i nostri , ma sempre con difficoltà , con azioni discontinue che portano ad un gioco spezzato , si assiste a traiettorie imprecise che attraversano il terreno di gioco e , mai come ieri , si faceva fatica a tenere il pallone in campo , impegnando i nostri ” arditi raccattapalle ” esterni a ripetuti recuperi di sfera tra la strada parallela al Domenico Savio  ed i giardini delle ville adiacenti.
Prova mister Zaino a portare cambiamenti costruttivi all’interno della squadra sostituendo al 10′ del S.t. Lingua per Chiappero e poi al 30′ sempre del secondo , Dalbesio per Bordino , ma nulla , anzi al 90′ del tempo regolamentare ecco arrivare la fatidica ” doccia fredda”.
Siamo sul fronte del corner dalla parte avversaria , sta per effettuare la terza sostituzione mister Zaino , non gliene dà il tempo l’arbitro , visto il tempo che scorre veloce , fischia la ripartenza del gioco , scendono in area nostra gli Orange , calcia un loro giocatore , respinge Petrushji, attraversa tutta l’area , guardano i nostri , arriva sul piede del loro numero 7 la sfera , questi si alza il pallone e scodella un tiro a palombella che colpisce l’interno della porta , imparabile , 1 pari.
Giusto il tempo di portare la palla al centro ed il direttore di gara decreta la fine delle ostilità .
Si va negli spogliatoi con l’amaro in bocca , anche perché da Manta giunge la notizia della netta vittoria del Roero sul Villanovetta per 4 a 1 .
Ora i punti di distanza diventano 5 , ma nessun allarme , ci sono ancora 9 gare  di cui lo scontro diretto , bisogna rimanere lucidi , uniti , e proseguire tutti insieme come si è lavorato fino ad ora , ascoltando i consigli che arrivano dal nostro Conducator , che ci ha guidati fino ad ora in una bellissima avventura . Forza GIALLOBLÙ.

Domenica per chi volesse ore 14,30 a Savigliano , incontro sul terreno di gioco adiacente la Piscina Comunale .