Olimpic Saluzzo vs Villanovetta. 2-3


Ebbene si Signori , come dice il titolo di inizio articolo , prima o poi la sconfitta arriva.
Se poi aggiungiamo che la sconfitta arriva in un derby sempre molto sentito , con una squadra avversaria farcita di “ex” alcuni dei quali calpestavano quel rettangolo di gioco di ieri fin dalle categorie “pulcini” , allora signori si sente ancora di più .
Ma giusto onore agl’avversari capaci di interpretare meglio la gara , ed un plauso a tutti i protagonisti che si sono affrontati con agonismo , ma nel rispetto del gioco e della sportività , consci del momento particolare che si sta vivendo ( giusto il minuto di raccoglimento con le due compagini a centro campo prima dell’inizio a ricordare le vittime di Parigi) e per cui tutto il resto passa in secondo piano , CHAPEAU !
Ma eccoci alla partita .
Terreno in buone condizioni , giornata tipicamente autunnale , che va a migliorare nel proseguo , con leggera nebbiolina a rattristare l’inizio gara.
Mister Zaino con il consueto  3-5-2 parte con tra i pali Dalmasso , Strumia(94) Iaconiello Fenoglio (c) , Forgia (96) lingua Rinaudo Martino Telamone , Dalbesio DaCosta .
In panca : Disderi (98) Gullino (95) Tola , Chiappero , Dao , Bordino , Bruno.
Si parte su ritmi alti da subito , squadre corte ed attente , concentrati come lo richiede un derby.
Emozioni da entrambe le parti ,poi al 10′ della prima frazione di gioco arriva il vantaggio degl’ospiti . Il loro capitano Melifiori , su azione corale , alza lo sguardo e scorge troppo avanti alla porta il nostro Ray , e con un calibrato pallonetto lo scavalca : 1 a zero!
Palla al centro e via di nuovo a cercare il pareggio da parte gialloblù , il raddoppio da parte avversaria , e la meglio ce l’hanno proprio gli ospiti.
25′ sempre del primo t. con un’azione per nulla pericolosa si trova ,il Villanovetta , a tirare dalla tre quarti con il loro numero 7 , para Dalmasso , ma poi in fase di bloccaggio al petto gli sfugge la sfera rotolando sui piedi dell’incredulo Percocco che appoggia in rete a porta vuota : 2 a zero.
Si va al riposo con un’Olimpic che incassa il colpo e a testa bassa rientra in campo , dopo una precisa analisi di Mister Zaino.
Questi da subito apporta modifiche al modulo , entra Bordino per Strumia , si abbassa in difesa Martino.
Reazione gialloblù , che non ci sta a fare da spettatore passivo , ed infatti dopo pochi minuti 3’s.t. accorcia le distanze con un corsaro , nel ruolo di ala sinistra , Forgia : 1 a 2.
Ci crede ora L’Olimpic , tiene il centrocampo ed arrembante si porta di nuovo sotto porta , 12’s.t. , batti e ri-batti , area piccola , rinvia corto il portier Qaglia , arriva Sully e calcia di cattiveria in gol : 2 pari.
Ma poi , forse sazio L’Olimpic del pareggio raggiunto , forse stanco , si lascia soppraffare ed al 30′ ne approfitta il “Villa”.
Scende in area Sandri , in mezzo a Fenoglio e Iaconiello che non contrastano , avanza Dalmasso , ma non con convinzione , inciampa ed il numero 9 avversario insacca a scavalco: 3 a 2.
Prova a dare nuova linfa Zaino , inserisce Dao per Lingua e Chiappero per Dalmasso , ma ormai le forze in campo sono finite per i nostri colori , ci provano fino al triplice fischio finale , ma nulla può contro la voglia di vincere degl ‘ avversari .
Non ci resta che analizzare con serenità , ma fermezza il momento e ripartire subito fin da domenica.
CR58.