Pro Dronero – Olimpic Saluzzo 1 – 9


 Olimpic Saluzzo:

Tuninetti, Bonetto, Strobino, Bindolo, Levrini, Barbero, Quaglia, Orsi, Errabihi, Primolo, Testa

A disposizione:

Torre, Martini, Salvai, Fugiglando, Failla, Tomatis, Cetera.

Marcatori:

Testa (4), Orsi, Primolo, Failla, Errabihi, Barbero.

Per puntare alla qualificazione al campionato regionale l’Olimpic doveva vincere la partita con la miglior differenza reti possibile e così è stato.

L’incontro è iniziato con un minuto di silenzio in ricordo di Silvio Bruno, il mitico “Killer” grande protagonista sui campi da calcio saluzzesi prima come calciatore e poi come allenatore/dirigente, che troppo prematuramente ci ha lasciato.

I ragazzi di Benni Genova, consapevoli del compito che li spettava, hanno immediatamente aggredito gli avversari e dopo 3 minuti il risultato era già di 2 a 0.

Veramente poca la resistenza degli avversari, nel primo tempo i giallo blu realizzavano ben 5 gol sprecando almeno altrettante occasioni.

Nella ripresa Genova utilizzava tutti gli effettivi a disposizione ma la storia della partita non cambiava se non negli ultimi minuti dove i padroni di casa trovavano il gol della bandiera.

Da evidenziare la prestazione di Tuninetti che, in un primo tempo a senso unico, ha avuto il merito di effettuare 2 grandi interventi nelle uniche ripartenze dei droneresi stroncando così ogni loro velleità.

Nell’altro incontro del girone il Pino ha battuto il Luserna per 2-0.

Oggi la classifica vede in testa l’Olimpic con 12 punti e una differenza reti di +18, il Pino anch’esso a 12 punti ha però una differenza reti di +10.

Domenica 1 ottobre l’ultimo incontro a Saluzzo con il Luserna, battuto all’andata 3-1, d’obbligo una larga vittoria per garantirsi il passaggio del turno e poter confrontarsi con le migliori squadre della regione.