Domenica 29 maggio si è disputato sui campi di Dogliani il trofeo “un giorno da campioni” riservato alla categoria Pulcini 2006; l’olimpic si presentava con le due compagini (squadra gialla e squadra blu) allenate dai mister Caramia e mister Palumbo.

La formula del torneo vedeva le 24 squadre suddivise in 6 gironi, dove le prime due e le 2 migliori 3 accedevano al tabellone finale ad eliminazione diretta.

Le due squadre si comportavano benissimo in mattinata centrando il passaggio “tranquillo” (entrambe come seconde classificate). La squadra gialla allenata da Mister Palumbo esordiva contro l’azzurra rimediando una immeritata sconfitta per 2 a 1, sconfitta pervenuta a 2 minuti dalla fine dopo che il primo tempo si era concluso sul punteggio di 1 a 1, ma si rifaceva nelle due partite seguenti battendo prima il pietra ligure per 2 a 1 ed in seguito l’Area calcio Alba per 3 a 1. La squadra blu invece esordiva positivamente battendo 2 a 1 i padroni di casa con i gol di Rorer e Druetta, e si imponeva anche nella seconda partita contro l’orange Cervere per 1 a 0 grazie ad un autogol; poco prima di pranzo incappavano però in una pesante sconfitta per 5 a 1 contro la virtus Sanremo.

Nel pomeriggio cominciavano gli scontri diretti e la squadra gialla si guadagnava l’accesso ai quarti grazie alla vittoria per 1 a 0 sul temibilissimo Salice; andava invece male alla squadra blu che doveva lasciare il passo al Canale a causa della sconfitta per 1 a 2.

A questo punto, tutti a tifare la squadra gialla: avversario dei quarti il sempre ostico “Val Maira”: la partita sembrava dirigersi sui binari del pareggio quando, ad un minuto dalla fine del primo tempo, un “gollonzo” portava in vantaggio gli avversari. I ragazzi di Mister Nicola non si arrendevano e cercavano il pareggio in tutti i modi senza fortuna, ma nel momento in cui l’arbitro segnava i 30” di recupero e le speranze erano ridotte al lumicino, gli Dei del calcio scendevano in Menzio, che con un tiro dalla sua trequarti indovinava il “7”!! Si andava così alla lotteria dei calci di rigore…che premiavano la squadra saluzzese e la caparbietà di Oggiano.

Olimpic tra le prime 4 squadre, una bellissima emozione condivisa da tutti i genitori sugli spalti; avversari della semifinale, l’azzurra, che ci aveva battuti nella partita d’esordio. Ne usciva una partita bellissima giocata a buoni ritmi, le due squadre si affrontavano con ottimo spirito e tanta grinta. A metà del primo tempo l’olimpic passava in vantaggio con una rete di Lombardo su calcio d’angolo di Palumbo, ma un rigore (e facciamo un po’ di polemica, dai J ) letteralmente regalato dal direttore di gara portava la gara in pareggio. Erano ancora calci di rigore, ma questa volta a gioire erano i ragazzi dell’azzurra che per un solo errore in meno si aggiudicavano l’accesso alla finale.

Tanta la delusione sui volti dei ragazzi, ma questa volta gli Dei del calcio…e la fortuna…avevano scelto altri

Un plauso comunque a tutti i ragazzi che hanno disputato un ottimo torneo portando comunque tutte e due le squadre ai gironi finali.

Il 5 giugno ci si ritrova tutti a Cuneo (campo Olmo) per un’altra grande avventura!