Si chiude il campionato regionale


 

Si è disputata sabato 6 maggio l’ultima partita del campionato regionale giovanissimi fascia B.Per l’undici di Boscolo, Botta e Perrona un netto quanto inequivocabile 4-0 che ha messo la ciliegina sulla torta ad una stagione tanto straordinaria quanto imprevedibile per la maggior parte degli osservatori.

Cominciata ad agosto con la preparazione, l’avventura nel campionato provinciale FIGC aveva come obiettivo dichiarato far bella figura in provincia ma, come aspirazione, l’ammissione alla fase regionale.
Avendo conquistato il terzo posto al termine del girone di qualificazione, l’obiettivo dichiarato era raggiunto, ma il sogno rimanevano i regionali.
La sorte non aiutava e l’urna assegnava come avversario, nella doppia sfida-spareggio per l’accesso al campionato d’élite, l’ostico San Mauro. Qui la squadra intera, a partire dai mister, i dirigenti, i ragazzi, i genitori ed i sostenitori, dà il massimo, forse il meglio, dell’intera stagione. I due match, con l’andata all’ODB, soprannominato per l’occasione “La Bombonera”, vengono interpretati in maniera perfetta e non lasciano scampo all’avversario che subisce in entrambi i casi la sconfitta. Che regionale sia!
Qui sarebbe dovuto finire il momento magico della squadra per la quale “Sprint e Sport”, testata esperta nel calcio giovanile piemontese, pronosticava: “… Olimpic Saluzzo e Colline Alfieri dovranno faticare.” L’ipotetica quota bookmaker per la vittoria del girone era data 74 ad 1, solo il Colline Alfieri era quotato peggio; il Chieri favorito per la vittoria del girone ed il Pinerolo per l’argento; le altre due cuneesi, l’Olmo e il Pedona, “ovviamente” davanti all’Olimpic. “Spint e Sport” purtroppo azzecca quasi tutti i pronostici di classifica, tranne uno.
Con un girone d’andata eccellente ed un buon girone di ritorno, la posizione in classifica finale vede l’Olimpic al quarto posto su nove partecipanti a 20 punti, davanti ad Olmo e Pedona.
E’ fondamentale evidenziare che in tutti i gironi regionali in cui hanno partecipato le squadre cuneesi, solo il Cuneo con un primo posto ed il Bra con un secondo posto chiudono la classifica meglio dei nostri ragazzi.
Annata quindi straordinaria, con risultati abbondantemente al di sopra delle aspettative. Merito di tutto lo staff di squadra, a partire dal compianto Diego Fraire che è stato dirigente e spesso segnalinee della squadra; un “BRAVISSIMI !!!” va ai mister Boscolo, Botta e Perrona, che hanno saputo amalgamare ragazzi, in età non facile, all’interno di uno spogliatoio che fino alla fine si è dimostrato unito ed affiatato; un encomio particolare al sempre presente ed inappuntabile dirigente accompagnatore Claudio Revelli ed un grosso complimento ed un grazie a tutta la società che ha creduto fin dall’inizio in questo progetto.
E adesso, in attesa di un secondo meritatissimo risultato, che già oggi è straordinario anche per l’altra parte dei 2003 che sta affrontando la fase regionale del campionato CSI, resta da andare a far bella figura nei tornei del Cit Turin e nel torneo di Montecarlo (escusateseèpoco).