Rivoli – Olimpic Saluzzo 6 -2


Olimpic Saluzzo
Tuninetti (Torre), Cetera (Failla) Martini, Bindolo, Levrini (Bonetto), Strobino, Orsi, Quaglia (Tomatis), Errabihi (Salvai), Primolo, Testa (Veglia).
A disposizione: Bodello
Marcatori: Primolo, Failla
Ammoniti, Errabihi, Martini
Espulsi: Genova (all.)

Dopo l’ottimo incontro casalingo con il Pinerolo la speranza era di poter raccogliere qualche punto in quel di Rivoli, in considerazione anche della classifica che vedeva i torinesi a pari punti con i nostri ragazzi.

Purtroppo sin dai primi minuti si è capito che i gialloblu non erano entrati in campo con le giuste motivazioni e concentrazione. Nonostante la prestazione, nel primo tempo, le più ghiotte occasioni  sono capitate proprio ai nostri avanti che però le hanno sprecate malamente, i padroni di casa invece hanno realizzato l’unica occasione da gol creata.

Il secondo tempo si è aperto con un rigore concesso ai rossoblu per netto fallo di Martini sull’ala sinistra, il capitano non sbagliava calciando nell’angolo basso a destra di Tuninetti.

Il doppio svantaggio svegliava i saluzzesi che finalmente iniziavano a creare gioco ed occasioni ed uno scatenato Primolo accorciava le distanze.

Il Rivoli però ripristinava il distacco con un colpo di testa da distanza ravvicinata, l’Olimpic riusciva ancora a rimanere in partita con un gol di Failla abile a ribattere in porta un tiro di Primolo che si era stampato sul palo, ancora Primolo pochi minuti dopo sfiorava il pareggio colpendo il palo esterno.

Genova e Demaria effettuavano una serie di cambi, nel tentativo di raggiungere il pareggio, sbilanciando ovviamente la squadra che si esponeva ai rapidi contropiede avversari che nel giro di pochi minuti colpivano per ben 3 volte.

Tranne Primolo, quasi sempre protagonista in questo inizio di stagione, tutti i ragazzi hanno giocato sotto le loro possibilità o forse pochi sono in grado di reggere la categoria, non si può dire che la classifica, che li vede ultimi con un solo punto, sia bugiarda.

Questi ragazzi hanno però meritatamente conquistato la qualificazione e hanno il dovere di giocare ogni incontro con il massimo impegno e determinazione, così facendo siamo sicuri che qualche soddisfazione potranno togliersela.

Prossimo incontro domenica prossima a Caraglio.