Giovanissimi 2002: e alla fine… Vittoria!

Olimpic Saluzzo 40 punti; Busca 39; Pro Dronero 38. La classifica finale del Girone B del Campionato provinciale cuneese Giovanissimi 2002 la dice lunga, meglio di molte parole, su quanto sia stato combattuto, emozionante e tirato sino all’ultimo secondo il torneo.

L’Olimpic sapeva di dover vincere ad ogni costo, immaginando che il Busca non incontrasse troppe difficoltà contro la Valle Po (vittoria esterna per 4-1) e la Pro Dronero giocasse tutte le sue (potenzialmente altissime) carte sul campo dell’Atletico Racconigi (infatti spazzato via per 5-1).

Raramente una sola partita ha concentrato nei suoi lunghi e interminabili minuti un’intera stagione come Olimpic Saluzzo – FC Savigliano di domenica 30 aprile scorso. I saluzzesi hanno vinto con pieno merito e ottenuto un primo posto nel girone che li ripaga, almeno in parte, di una stagione nella quale hanno dato davvero tutto, crescendo come gruppo, umanamente e tecnicamente.

Nello stesso tempo, però, hanno ottenuto il successo con una fatica davvero eccessiva, sprecando un numero di occasioni inimmaginabile e soffrendo sino all’ultimo secondo (altra costante, questa, dell’intera annata).

Il taccuino del cronista non riesce a contenere tutti gli episodi che hanno caratterizzato una partita dominata dall’Olimpic Saluzzo e che, se avesse riflettuto fedelmente l’andamento del match, sarebbe terminata 8-2.

Proviamo a segnalare solo gli accadimenti principali.

Primo tempo tutto all’attacco per la squadra di casa, che non riesce però a sbloccare il risultato, anche perché non mette in campo tutta la grinta richiesta dalla partita dell’anno (lo farà, eccome, nella seconda frazione).

Al 3′ grande azione personale di Calzia, che conclude fuori di un niente. Al 16′ Manni, probabilmente il migliore in campo per continuità, grinta e tecnica, solo davanti al portiere avversario, tocca sul fondo. Al 24′ Boggetti conclude dal limite, alto. Due minuti più tardi, contropiede degli ospiti e pronto intervento di piede in uscita di un Beoletto che sarà decisivo nel finale. Tra 28′ e 32′, per altre due volte, Calzia conclude a rete, prima sul portiere, poi fuori.

Il secondo tempo inizia con un difensore in meno (Verano) e un attaccate in più (Montano), a fare da riferimento e sponda per i compagni di reparto. Ma è tutta la squadra che ora gioca diversamente e dà davvero tutto.

Al 4′ deviazione vincente di Cetera, al volo, su lancio di un compagno: la direttrice di gara annulla però il vantaggio per un off-side molto dubbio. Tre minuti dopo l’Olimpic segna l’1 a 0, nel modo più inusuale: corner di Colacchio da sinistra, molto tagliato e a rientrare, che picchia in terra e si insacca nell’angolo opposto. Il vantaggio rasserena in parte la squadra di casa, ma l’FC, che è già privo di tre titolari squalificati e inizia la girandola delle sostituzioni, non molla di un centimetro. All’11’ gran tiro di Cetera, deviato in angolo: sul corner mischia paurosa in area e, per ben due volte, gli avanti saluzzesi non riescono a insaccare a porta vuota. Al 13′ Calzia, solo davanti al portiere, tira fuori. Al 18′ lo stesso numero 10 è letteralmente spazzato via, al limite dell’area, dal capitano avversario Martini: ci starebbe il rosso diretto per la gravità del fallo; sarebbe, da regolamento, rosso diretto per fallo da ultimo uomo. Il numero 6 si becca solo un giallo. La punizione seguente di Manni esce di un niente.

Negli ultimi minuti capita di tutto: al 26′ è bravo Beoletto in uscita al limite dell’area, quando ferma il contropiede avversario; al 28′ Manni, solo davanti ad Atorino, conclude fuori. Al 1′ minuto di recupero punizione per l’FC Savigliano: palla tesissima in area, deviazione e miracolo di Beoletto, che con la mano aperta devia in angolo: sulla battuta, respinta della difesa e contropiede solitario di Calzia, che corre palla al piede per 60 metri e conclude a tu per tu con il numero uno avversario. Atorino tocca, ma non abbastanza: 2-0 e tutti in campo ad abbracciare l’autore del gol della sicurezza. C’è ancora tempo per l’ammonizione a Piacenza, che placca letteralmente un avversario e poi un grande respiro di sollievo e la festa finale.

Ora poco tempo per riposarsi: è alle porte il triangolare con Bra e Olmo per la vittoria dei Provinciale cuneesi. L’obiettivo numero uno della stagione è centrato: tutto quello che arriverà d’ora in avanti sarà ben accetto.

Olimpic Saluzzo.

Allenatori Vittorio Zaino ed Egidio Fasano

Beoletto; Primolo, Ghirardotto, Verano (1′ s.t. Montano), Piacenza; Colacchio, Cetera, Boggetti, Minija; Calzia, Manni (38′ s.t. De Tullio).

A disposizione: Roca, Casagrande, Paloka, Alberti, Bonagemma.

FC Savigliano.

Allenatore Riccardo Arese

Atorino; Martini, Bosso (13′ s.t. Gabriele), Vespertino, Shabani (21′ s.t. Donfack), Martini; Castelli (5′ s.t. Dodaj), Crivellari, Lingua (5′ s.t. Scartozzoni), Pirra, Gullotto (15′ s.t. Parola).

A disposizione: Bosso.

Arbitro: Elisa Trecastagne.

Tabellino.

Campionato Provinciale Giovanissimi 2002 – Cuneo.

Nona (ultima) Giornata di Ritorno, Girone B.

Olimpic Saluzzo – FC Savigliano 2-0 (p.t.: 0-0)

S.t.: 7′ Colacchio; 37′ Calzia

Ammoniti: 9′ s.t. Colacchio (O); 12′ Cetera (O); 18′ Martini (S); 39′ Piacenza (O)

Classifica Finale Girone B.

Olimpic Saluzzo 40 p.; Busca 39; Pro Dronero 38; Atletico Racconigi 29; FC Savigliano 28; Racco86 e Valle Po 12; Genola 11; Marene -1.