Giovanissimi 2002: Primi all’ultimo chilometro.

Il Racco86 non poteva costituire un ostacolo difficile sulla strada per la vittoria finale del Girone B dei Giovanissimi 2002, Provinciali di Cuneo, per l’Olimpic Saluzzo, e così è stato. La squadra locale, formata da soli 3 ragazzi del 2002, 6 del 2003 e 5 del 2004, si è strenuamente difesa per tutto il match, sfiorando la rete della bandiera nel secondo tempo, in pieno recupero.

Con 4 reti per frazione l’Olimpic ha fatto sua la partita, soffrendo solo all’inizio per sbloccare il risultato, anche a causa di un arbitraggio che si potrebbe definire “incerto”e che ha complicato un incontro tranquillissimo.

Gli ospiti giocano praticamente nell’area avversaria e raccolgono diversi angoli: al 15′ Montano arpiona un pallone sulla linea di fondo e crossa al centro in mezza rovesciata; Piacenza, solo dentro l’area piccola, insacca di testa: i locali protestano per un fuorigioco che non può esserci, ma l’arbitro, che aveva convalidato, annulla. Tre minuti dopo, sempre su angolo, traversa di Boggetti di testa; sul proseguimento dell’azione la palla giunge a Montano, che insacca di testa scavalcando il portiere in uscita.

Un minuto dopo clamoroso errore arbitrale: Verano appoggia di testa a Beoletto, che blocca con le mani. L’arbitro fischia fallo del portiere! A nulla valgono le proteste, il giovane direttore di gara non torna sui suoi passi: a quel punto, Anselmo, numero 10 di casa, con grande fair – play, batte la punizione passando la palla al portiere avversario, applausi!

Nei minuti successivi l’Olimpic mette al sicuro il risultato, con tre reti ravvicinate: al 22′, sempre su angolo, Primolo raccoglie palla quasi sul fondo, finta il cross e insacca tra palo e portiere. Al 28′ l’azione più bella, tutta in velocità e di prima: Colacchio si fa metà campo palla al piede, triangola con Montano e traversa al centro, dove Calzia insacca al volo. Gran gol.

Quarta rete, sul finire del tempo, con Cetera, che appoggia un pallone sfuggito al portiere su punizione di Colacchio.

Nella ripresa cambiano molti uomini, ma non il match: Olimpic sempre all’attacco e altri quattro gol realizzati. Manni insacca di sinistro su lancio di Minjia al 6′; dieci minuti dopo è Bonagemma, appena entrato, ad appoggiare in rete dopo grande affondo di Colacchio. Al 25′ altra azione molto discussa: su tiro di Colacchio il portiere respinge corto, De Tullio lo anticipa e tocca in rete, franando poi sull’estremo difensore avversario e colpendolo al petto. L’arbitro prima ammonisce De Tullio per il duro intervento, poi convalida la rete fra le proteste della panchina di casa.

Al primo minuto di recupero gran destro di capitan Boggetti dal limite, leggermente deviato, e 8-0 per l’Olimpic. C’è ancora tempo per un’ultima emozione: su punizione del Racco86, Roca respinge e la ribattuta colpisce il palo, negando ai racconigesi la soddisfazione del gol della bandiera.

I risultati della penultima giornata, vittoria di misura del Busca sull’Atletico Racconigi e larga della Pro Dronero sul Genola, formano la seguente classifica: Olimpic 37 punti; Busca 36; Pro Dronero 35. Tagliate fuori matematicamente Atletico Racconigi (29) e FC Savigliano (28).

Ultimo turno con Olimpic -FC Savigliano; Busca -Valle Po e Atletico Racconigi – Pro Dronero.

Racco86.

Allenatore Walter Caffaratti.

Tible; Mossano, Chirica, Monetti, Cosentino, Rabbone; Piacenza, Piasco (21 s.t. Giordano), Anselmo (30 s.t. Audero); Ferrara, Boglione.

A disposizione: Corona.

Olimpic Saluzzo.

Allenatori Vittorio Zaino ed Egidio Fasano

Beoletto (15 s.t. Roca); Primolo, Minjia (18′ s.t. Nikollaj), Verano (1′ s.t. Casagrande), Piacenza; Colacchio, Cetera (1′ s.t. Paloka), Boggetti, Manni (15′ st. Bonagemma); Montano (1′ s.t. Alberti), Calzia (15′ s.t. De Tullio).

Tabellino.

Racco86 – Olimpic Saluzzo 0-8

P.t.:: 18′ Montano; 22′ Primolo; 28′ Calzia; 33′ Cetera

S. t.: 6′ Manni; 16′ Bonagemma; 25′ De Tullio; 36′ Boggetti

Ammonito De Tullio (O), 25′ s.t.