Ancora senza sosta per la Juniores dell’Olimpic Saluzzo che dopo la 15a giornata di sabato 7, ad inizio settimana martedì 10 , il recupero con il Valle Varaita. Ma andiamo con ordine. Trasferta difficile, in tutti i sensi, per i ragazzi gialloblu. Roreto risulta campo ostico sia dal punto di vista della squadra avversaria, che veniva da sei vittorie consecutive, sia ambientale, perché tutto lo staff tecnico e dirigenziale e il pubblico, ad ogni fischio arbitrale, c’era contestazione, senza risparmiare la panchina ospite. Infatti dopo pochissimi minuti dall’inizio, veniva già espulso un dirigente locale. I saluzzesi scendevano in campo con 6 assenze di rilievo  Justiniano, Reda, Alesso, Endemini, Piosso e Fumero, dovendo poi attingere negli allievi con la presenza di Velaj, Qira D. e Ponso. Mister Amoroso apporta alcune modifiche alla formazione inserendo Capitini L. esterno basso con l’avanzamento di Qira H. a centrocampo, a dare manforte a capitan Marku e al sempre pronto Rosso e con l’innesto di Vassallo dal primo minuto. E proprio quest’ultimo ripaga l’allenatore con una bella prestazione siglando la rete del vantaggio al 4° pt. con un tiro a giro partito all’altezza dell’angolo sinistro dell’area di rigore. La partita si accende ancora di più, da parte dei locali, che non risparmiano falli al limite dell’espulsione. I ragazzi dell’Olimpic cercano di tenere la calma e imporre il gioco, ma non basta, proprio su un fallo bruttissimo e gratuito ai danni di Velaj, colpito da un calcio sull’occhio sinistro, i roretesi pareggiano. Inutili le proteste nei confronti dell’arbitro dei giocatori saluzzesi e di mister Amoroso che nel chiedere spiegazioni per la veemenza del fallo, con tono pacato, veniva allontanato dal terreno di gioco. Velaj viene trasportato d’urgenza con l’ambulanza all’ospedale riportando la frattura dello zigomo. Un in bocca al lupo per l’estremo difensore  per una pronta guarigione. Essendo privi del secondo portiere l’allenatore, dando indicazioni dall’esterno, mandava in campo il difensore Berardo, il quale con la sua duttilità, non fa rimpiangere l’assenza di un “vero” portiere. Risposta rabbiosa dell’Olimpic che si riporta in vantaggio con Marku su rigore indiscutibile. Secondo tempo riparte sulla falsariga del primo, viene espulso l’allenatore del Roreto per reiterate proteste, ma i roretesi pareggiano grazie ad un errore in uscita della squadra saluzzese che perde palla a centrocampo e si fa infilare dove nulla può Berardo in uscita. L’Olimpic anche se fa fatica a tenere palla su, riesce ad andare più volte vicino al gol con Tomatis. La Roretese si fa pericolosa su lanci lunghi e su uno di questi l’attaccante locale supera con un pallonetto Berardo in uscita ma l’intervento in extremis di Guler salva sulla linea. L’occasione più ghiotta, ancora Olimpic, allo scadere , Tomatis si invola verso la porta  viene falciato da tergo all’interno dell’area di rigore e l’arbitro inspiegabilmente non sanziona. Un 2 a 2 con le ossa rotte e forse….stretto.

Roretese – Olimpic Saluzzo  2 – 2      marcatori:   4° pt. Vassallo, 30° st. Marku (R)

Velaj (Berardo), Capitini L., Guler, Rosso, Capitini F., Massimino, Tomatis, Qira H., Vassallo (Yoda), Marku, Ennia (Ponso). A disp. Millone, Qira D.  All.re Nino Amoroso

Un’altra trasferta delicata per l’Olimpic che affronta nel derby i pari età del Valle Varaita, rinviata più volte per maltempo. Finalmente si gioca anche se la pioggia incessante fino al mattino ha reso il campo al limite della praticabilità. I saluzzesi schierano tra i pali Feta, prestato dalla prima squadra, anche se la differenza di età è lieve con i compagni, è bravo a far valere il suo carisma in campo. Rientrano Reda, Alesso e Piosso, ancora assenti Endemini e Fumero con l’infortunato Capitini L.. I gialloblu sono in palla e si vedono già da subito, giocano un buon calcio, facendo girare palla già da dietro e proponendo gli inserimenti sugli esterni. Il Valle Varaita si fa vedere solo su lanci lunghi e sulla spizzicata della torre centrale cercano di trovare impreparati la retroguardia saluzzese formata da Qira H., Guler, Capitini F. e Massimino. E proprio quest’ultimo, in forma strepitosa, fa barcollare gli avversari con un uno-due come i boxer, con due incornate, la prima su punizione dalla sinistra di Marku, la seconda su corner con lo stesso Marku, purtroppo uscito nella ripresa per infortunio. La terza rete arriva con l’attentissimo Rosso, alla sua prima rete stagionale, che gira al volo un corner perfetto di Guler. La quarta rete e di Capitini F., meritata per la sua ottima prestazione, su tiro dalla distanza deviata da un difensore varaitino. Spazio nel secondo tempo anche per i vogliosi Piosso, Berardo, Yoda, Millone e Vassallo che partecipano con estrema pazienza al risultato ottenuto meritatamente con grande spirito e coesione. Di nuovo in vetta solitari con 3 lunghezze dal Dogliani.

Valle Varaita – Olimpic Saluzzo  0 – 4     marcatori:   13° pt. Massimino, 18° st. Massimino, 34° s.t. Rosso, 40° Capitini F.

Feta, Qira, Guler (Millone), Rosso, Capitini F., Massimino, Tomatis (Berardo), Reda, Alesso (Yoda), Marku (Piosso), Ennia (Vassallo).   All.re Nino Amoroso