Nel giro di una settimana la Juniores gialloblu, guidata da Mister Amoroso, aveva tre impegni molto insidiosi, che potevano avere effetti sulle prime posizioni in classifica. Dopo l’undicesima giornata, con il 4 a 0 sul Carmagnola, l’Olimpic Saluzzo era seconda ad una sola lunghezza dal Dogliani con una partita da recuperare con il Vallevaraita sospesa per neve. Come prima gara di questa intensa settimana si presentava, allo stadio di via Donaudi, la Giovanili Calcio, l’unica squadra che all’andata aveva battuto i saluzzesi alla prima giornata. Partita combattuta su un campo reso pesante dalla pioggia. I saviglianesi partono subito decisi creando alcune occasioni che la retroguardia saluzzese chiude molto bene davanti alla porta difesa dall’allievo Velaj (ottima la sua prestazione). I gol arrivano nel secondo tempo con il veloce e talentuoso Justiniano che pressando sul difensore avversario, ruba palla e insacca anticipando il portiere in uscita. I rossoblu guidati da Galipò ottengono un rigore alquanto dubbio su presunto fallo di Guler, ma il palo colpito alla destra di Velaj nega la gioia del pareggio alla squadra saviglianese. Poco dopo la squadra ospite rimane in dieci per l’espulsione di un difensore per doppia ammonizione e verrà privata anche del suo allenatore, invitato a uscire dal terreno di gioco per proteste. Il raddoppio arriva su punizione calciata magistralmente da capitan Marku che con un bolide terra-aria toglie le ragnatele dall’incrocio. Con questa vittoria l’Olimpic Saluzzo passa al comando con due punti di vantaggio sul Dogliani sconfitto per 2 a 1 dall’ultima in classifica Marene.

Tabellino:  Olimpic Saluzzo – Giovanili Calcio 2 – 0  (15°st. Justiniano, 30°st. Marku).

Velaj, Tomatis, Guler (Capitini L.), Endemini, Qira H., Massimino, Justiniano (Piosso), Reda (Rosso), Alesso (Vassallo), Marku, Ennia (Berardo).

All. Nino Amoroso.

Nel turno infrasettimanale metteva difronte le prime due della classifica Dogliani – Olimpic Saluzzo, partita molto calda e sentitissima da entrambe le formazioni. I padroni di casa del Dogliani si presentavano in campo più concentrati e con 7 elementi prestati dalla prima squadra, i quali hanno fatto vedere la differenza di carisma e di esperienza. Dall’altra parte i saluzzesi all’inizio, nei primissimi minuti della gara, non si fanno incantare e vanno vicino al gol prima con Justiniano imbeccato da Endemini e poi con Ennia, lanciato da Reda, davanti alla porta spreca malamente una ghiotta occasione per portare in vantaggio i suoi. Ma su un errore di disimpegno della retroguardia marchionale, il Dogliani passa in vantaggio proprio con uno dei due attaccanti della prima. I langaroli con le ali dell’entusiasmo prendono campo e mettono più volte in affanno i saluzzesi. L’Olimpic all’inizio della ripresa perde per infortunio i due esterni bassi Tomatis e Guler e a quindici minuti dalla fine anche l’attaccante Justiniano , espulso per un inutile e stupido fallo di reazione. Ma nonostante tutto i gialloblu sfiorano il pareggio nei minuti finali con Vassallo a pochi passi dalla porta. Meritata vittoria del Dogliani che ritorna in vetta e sorpassa di un punto l’Olimpic dopo dieci risultati utili consecutivi.

Tabellino:  Dogliani – Olimpic Saluzzo 1 – 0

Velaj, Tomatis (Piosso), Guler (Zazzera), Endemini, Capitini F., Qira H., Justiniano , Reda, Alesso, Marku (Vassallo), Ennia. A disp. Capitini L., Berardo, Yoda.

All. Nino Amoroso.

Il trittico di partite di partite della settimana si conclude con l’Olimpic che ospita il Benarzole, la squadra gialloblu vuole dimenticare in fretta il passo falso della partita precedente e lo dimostra partendo subito a razzo, segnando due gol nel giro di pochi minuti, al 5°pt. con Tomatis, recuperato in extremis insieme a Guler, e schierato da attaccante esterno al posto dello squalificato Justiniano. Il “piccolo” jolly saluzzese sfodera una bella prestazione mettendo prima il suo sigillo al primo gol, bruciando in velocità, il suo diretto avversario e poi dando l’assist, su schema d’angolo, a Marku che dal limite dell’area di rigore trafigge il portiere rossonero. Nel secondo tempo, con caparbietà e tenacia, i ragazzi di Nino Amoroso portano a 4 i gol, prima con il brasileiro Alesso, con furbizia anticipa i difensori centrali del Benarzole, imbarazzanti nel liberare l’area, e poi con Qira H., avanzato di posizione, insacca il suo primo gol stagionale a pochi passi dalla porta avversaria. Con l’entrata di Vassallo, Yoda, Capitini L., Millone e Rosso la squadra ha espresso più vivacità e grande determinazione dando un grosso contributo per mettere in cassaforte il risultato. Con questa vittoria è ancora sorpasso dell’Olimpic Saluzzo, di due punti, sul Dogliani che perde con il Vallevaraita. Questo tour de force non finisce qui, sabato 7 ci sarà la trasferta di Roreto, in netta ripresa con sei vittorie di fila, e martedì 10 il recupero proprio con i valligiani per un’altra partita che promette scintille.

Tabellino:  Olimpic Saluzzo – Benarzole  4 – 1  ( 5°pt. Tomatis, 8°pt. Marku, 10°st. Alesso, 34° st. Qira H. ).

Velaj, Qira H., Guler, Endemini, Capitini F. (Capitini L.), Massimino (Millone), Tomatis, Reda (Rosso), Alesso (Vassallo), Marku, Ennia (Yoda). A disp. Fumero, Piosso.

All. Nino Amoroso.