Giovanissimi 2003


Sul campo del Don Bosco, a Saluzzo, si è disputata sabato pomeriggio la gara d’esordio della nuova compagine gialloblu e, fin da questo primo appuntamento, i ragazzi di Boscolo, Botta e Perona si son fatti trovare pronti alla sfida della nuova stagione.

 

Parte subito forte l’Olimpic con un pressing alto di grande intensità a soffocare ogni tentativo di uscita del Val Maira. Dopo soli cinque minuti è Ejlli che parte in progressione sulla fascia di competenza e, come Beep Beep seminava Willy il coyote, anche lui semina il panico nella difesa avversaria che non riesce a seguirlo. Segue invece l’azione Andrea Silli che si accentra pronto a ricevere il traversone che arriva puntuale e con un colpo di testa realizza la rete dell’ 1-0.

Passano appena 3 minuti e, sempre a seguito del pressing del centrocampo, ancora Ejlli riceve palla, questa volta si mette in proprio, draga ancora una volta la fascia sinistra e con un diagonale imprendibile punisce per la seconda volta l’incolpevole estremo difensore avversario.

L’uno due non basta all’Olimpic e i mister danno una ritoccatina all’assetto del centrocampo, sempre alla ricerca della soluzione migliore. A partire in posizione centrale questa volta è Mulassano che supera un avversario, entra in area e, una volta giunto a tu per tu col portiere avversario, viene atterrato dal difensore Valmairese. L’arbitro attento, autorevole e puntuale durante tutta la partita, anche in questo frangente si fa trovare preparato e decreta il calcio di rigore puntualmente realizzato da Billia.

Mancano 5 minuti al termine del primo tempo e ancora Mulassano riceve palla e, di prima intenzione, serve con un pallonetto Silli che a sua volta con un cucchiaio supera e castiga per la quarta volta il Val Maira.

Il risultato non deve però far pensare ad un Val Maira rinunciatario ma, anzi, gli ospiti affrontano la partita a viso aperto e cercano di penetrare le linee di difesa avversarie ma, prima il centrocampo, presenziato dagli ottimi Borghino Paschetta e Montaldo, e poi la difesa che schiera un vero muro formato da Agù, Billia, Torre e Giordanino, si muovono a chiudere puntualmente ogni tentativo di incursione.

Dopo il riposo, le squadre rientrano sul campo con temperatura e tasso di umidità da paese tropicale e la fatica pian piano comincia a farsi sentire. Anche in questo caso i mister si fanno trovare subito pronti e, grazie alla straordinaria dotazione della panchina, partono con la girandola delle sostituzioni. Nessuno dei subentrati fa rimpiangere l’undici titolare e la pressione continua pur senza ulteriori reti.

Risultato finale: 4-0 per l’Olimpic.

Qui finisce la cronaca dell’incontro ma, guardando oltre la pura prestazione calcistica, quello che si è visto è uno straordinario gruppo di ragazzi che, seppur se provenienti da esperienze calcistiche diverse, parlano la stessa lingua, una lingua che si chiama “passione per il calcio” e, grazie all’intenso lavoro impostato dallo staff tecnico, questi ragazzi hanno dato dimostrazione di ciò che sanno e potranno fare.

Dopo questo esordio assolato, non resta che rinfrescarsi con una doccia di umiltà, continuare a lavorare intensamente e farsi trovare pronti fin dal prossimo appuntamento con l’agguerrito Busca.

Olimpic Saluzzo:

Agu, Billia, Borghino, Cirla, Ejlli, Ferrato, Feta, Gallesio, Giordanino, Gullino, Montaldo, Mulassano, Paschetta, Polidoro, Romano, Silli, Torre