Scarnafigi vs Olimpic Saluzzo  1-2


Ben trovati a tutti , e si , non molla la presa L’OLIMPIC e porta a casa l’ottava vittoria di seguito, vittoria faticosa , sudata e voluta , anche se l’inizio di gara da parte dei nostri eroi e’ stata  fin troppo d’attesa , quasi fossero li ad aspettare la stoccata dello Scarnafigi , prima di cominciare a giocare sul serio, e fortunatamente così non è stato , ma occhio ragazzi , non si dia nulla per scontato , profilo basso , concentrati fin dal fischio d’inizio e mettere più “fieno in cascina” possibile.
Ma veniamo alla gara vera e propria .
Giornata calda di sole , terreno non in buone condizioni , tribuna colma di pubblico.
Il Conducator , Mister Vittorio Zaino decide , nonostante l’avversario coriaceo ( con lo Scarnafigi e’ pur sempre un derby) di partire con il 3-5-2 così schierato:
Petruschj , Iaconiello Fenoglio(c) Strumia(94) , Telamone Dao Lingua Martino Forgia(96),Dalbesio DaCosta . In panca : Feta(98) Chiappero , Bordino , Bruno , Gullino (95), Tola , Bergesio(96).
Si parte di gran lena , ritmo elevato e agonismo a discapito della tecnica , molte sono le palle che prendono traiettorie con effetto a “campanile”, ma come già menzionato all’inizio dell’articolo il terreno non permette di colpire di “fioretto ” ed allora giù di “spada”.
Ciò non toglie spettacolo alla partita , anche perché i ragazzi danno ennesima prova di coesione , non solo per reparti , e , come dirà loro a fine gara il condottiere Zaino , tutti , ma proprio tutti dimostrano di avere gli”attributi” ( anche se chiaramente il Mister ha usato un altro termine) necessari a vincere.

Il vantaggio per i “nostri” arriva al 35′ p.t. , corale l’azione , all’altezza del metà campo Martino triangola con Dalbesio, palla a Dao , questi prova il tiro , batti e ribatti in area avversaria , torna al limite la palla dove un’attento DaCosta di pieno collo la infila sotto la traversa. Dieci minuti di gioco e si va al riposo .

Seconda fase di gioco , Zaino mette in allerta tutta la panchina per essere pronta ai cambi.
Passano pochi minuti ed arriva il raddoppio.
Si gioca sulla tre-quarti di campo , quando entrando in area grande con un bel movimento di corpo Dalbesio si libera dell’avversario si trova di fronte al portiere “nemico” e di piatto destro infila alle sue spalle .
Apporta accorgimenti al gioco, mister Zaino , chiama , sottolineata con una standing ovetion del pubblico , l’uscita di Camillo per l’arrembante Bordino(12″s.t.), segue di pochi minuti la sostituzione di Telamone ( oggi un vero gladiatore in campo) con al suo posto a rafforzare il centro-campo Chiappero (18″s.t.), ed al 35″s.t. esce DaCosta per Tola.
Al 38″ e’ l’arbitro a rendersi protagonista,  fischiando un fallo da rigore , sportivamente ed obbiettivamente , molto dubbio allo Scarnafigi, su azione “uomo contro uomo” da parte di Strumia verso il proprio avversario.
Si porta sul dischetto degli 11 metri il loro numero 8 , palla da una parte e Petrushij sul palo opposto , bel tiro e rete.
Ci crede ora lo “Scarna” , ma tutta la squadra gialloblù sospinta dal reparto difensivo , con oggi il capitano Fenoglio a livelli di attenzione altissimi non molla la guardia.
Dopo il novantesimo ancora tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara , e poi finalmente al triplice fischio tutti alla panchina , tutti e 18 insieme a ricevere i consigli ed i complimenti del Maestro del nostro , se pur umile calcio , fatto di sudore , amicizia e voglia di lottare ,…Mister Zaino.
Sempre per la cronaca , in settimana , esattamente mercoledì sera 28/10 , in coppa Piemonte L’OLIMPIC ha perso la sua prima partita del secondo turno , contro il Vigone calcio 0-3.
CR58.