Generosita Oratoriana


Buongiorno a tutti i nostri affezionati lettori e , benvenuti “alla sagra del regalo”.
Ebbene si signori , da buon “Oratoriani” i nostri “eroi”ieri hanno dato segno di grande generosità , disputando una partita , credo , con la,più bassa percentuale di centri in porta, traverse (2) , tiri sbagliati davanti allo specchio della porta vuota (4) , RIGORI SBAGLIATI !!(2).
Cos’è fanciulli , ansia da prestazione ?, stress da vittoria ?, perché ieri la tensione , per una partita (importante come tutte quante) , ma pur sempre contro una compagine non di alta classifica , ripeto la tensione in campo si tagliava con il coltello .
E non solo cari ragazzi.
Già dalla formazione annunciata nello spogliatoio da mister Zaino , ed il proseguo in campo con i cambi , giustamente necessari , indicati dal nostro “condottiero”, c’erano sguardi bassi e forse per la prima volta non ben tollerati dai giocatori interessati.
Ok , ci sta , anzi è giusto dispiacersi , altrimenti il messaggio che potrebbe passare e’ quello del più pericoloso “me-ne-frego “, però Signori Giocatori , a dare cambi ed indicazioni e’ un SIGNOR ALLENATORE , uomo di sport , uomo che la sua esperienza calcistica ed umana lo precede su ogni campo della provincia.
Non facciamoci male da soli , Signori Giocatori , io , a nome della Società tutta , lo dico e ribadisco da sempre , 18 sono i calciatori che scendono ogni domenica in campo tra titolari e panchina , ma tutti , e ripeto tutti , non solo gli 11 che partono dal primo minuto , sono importantissimi al risultato finale. 
Credetemi , e’ un piacere vedere gli allenamenti che si stanno svolgendo lungo la settimana da parte di tutti voi , il mister che da comandi e voi giocatori (tutti i 16/18 sempre presenti) che svolgete all’unisono ogni esercizio , spronati ed invogliati dal Condottiero.
Dai , da parte le proprie ritrosie , e avanti come si è fatto fin’ora , verso un’unico obiettivo.
Ma ora , basta chiacchiere , e veniamo alla partita giocata vera e propria.
Mister Vittorio Zaino parte con il costante 3-5-2: Petruschj , Fenoglio(c) Iaconiello Strumia(94), Forgia (95) Lingua Rinaudo Martino Telamone, DaCosta Bordino. In panca : Dalmasso,Dalbesio , Chiappero , Dao , Bruno , Tola , Gullino(95) , 
Estate di S.Martino sul calendario , e clima di conseguenza con un caldo fuori stagione .
Probabilmente e’ questo il motivo che rende tutti un po’ meno lucidi in fase di gioco concedendo ampi spazi di imprecisione.
Pochi minuti e già sono due le nitide occasioni di vantaggio sciupate dalle nostre punte , poi , al 10′ del primo arriva un fallo di rigore , netto, sul nostro Alex Bordino da parte del portiere avversario.
Ci sarebbero anche gli estremi per il rosso da ultimo uomo , ma il Direttore di gara( oggi una preparata e precisa donna-arbitro) non se la sente di rovinara la gara , decreta il penalty , si porta sul dischetto il “bomber” Bordino , ma trova sulla sua traiettoria di tiro il portiere che respinge , sopraggiunge DaCosta , ma calcio alto sopra la traversa.
Non si perdono d’animo i “nostri” e , al 20’sempre del primo va in vantaggio L’OLIMPIC.
Non si scoraggia il rigorista di giornata Alex , che dopo essersi fatto parare il penalty si ripresenta almeno un paio di volte davanti al portiere “nemico” ed alla terza occasione lo infila da breve distanza portando in vantaggio la propria squadra.
Anche Sully oggi non scherza ,in breve tempo  colpisce una volta la traversa e , sportivamente appogia un paio di volte la palla al loro numero 1.
E la legge del calcio non perdona (gol sbagliato gol subito) e alla mezz’ora arriva il pareggio da parte del Sommariva.
Iaconiello atterra in area il proprio avversario , rigore , va dagli 11 metri il loro numero 9 , tira , intercetta Raimond , ma non basta , palla in rete , uno pari.
Mister Zaino nell’intervallo , pacatamente , ma determinatamente richiama i propri ragazzi sottolineando errori e segnalando accorgimenti nel proseguo del secondo tempo.
E così sarà , dopo pochi minuti , Bordino , generoso come sempre , verrà sostituito (5’s.t.) da un determinante Dalbesio , che dopo pochi minuti porterà al raddoppio definitivo i propri colori .
Da sottolineare che nello spazio precedente secondo rigore per noi , cambia il rigorista ( Rinaudo) ma non cambia l’esito , alto sopra la traversa .
Si arriva al 20″del secondo tempo , entrano Chiappero per Strumia ed al 30″ Dao per DaCosta , la sostanza non cambia , sempre molta intensità di gioco , ma poca precisione fino al triplice fischio finale.
Sempre per la cronaca , in settimana partita di Coppa Piemonte a Genola , mercoledì 11/11 h. 20,30.
Domenica ancora tra le mura amiche del Domenico Savio , derby con il Villanovetta (ex Manta)
CR58.