I ragazzi olimpici del 2005, capitanati dai Mister Giorgio e dal suo secondo Francesco, affrontavano oggi alle 18:00 gli avversari dell’Atletico Racconigi, squadra tosta e quadrata.

Giornata fredda ma genitori caldi a tifare per i nostri ragazzi che sono scesi in campo con il piglio giusto fin dal primo minuto.

Primi due tempi in perfetta parità con i nostri più incisivi e vicini al goal in diverse occasioni: purtroppo, prima la traversa e poi due tiri fuori di poco hanno impedito di passare in vantaggio.

Ma Mister Giorgio sembrava fiducioso e teleguidava i ragazzi durante tutto il match: ordine, geometrie ed anche corsa sembravano mettere alle corde gli avversari dell’atletico. Ragazzi che non toglievano il piede ma, beninteso, sempre corretti.

Inizia il terzo tempo ed i ragazzi decidono di mettere più pressione, complice un leggero calo degli avversari. Finalmente, su azione partita dal portiere, “Gjondre” in versione centrocampista, carica il destro e mette la palla all’incrocio per la gioia degli olimpici (e della mamma)…1-0 vantaggio meritatissimo.

La squadra di Racconigi si demoralizza un po’ ed i nostri, galvanizzati, realizzano il secondo goal con un altro virtuosismo tecnico di Jack Ronco…tiro all’incrocio 2-0.

A quel punto, soprassalto dell’Atletico che accorcia le distanze con una bellissima punizione (nostro portiere incolpevole..tiro precisissimo).

Sul 2-1 la partita poteva riaprirsi ma due belle azioni corali dei ragazzi che realizzano il 3-1 (sgaloppata e conclusione in goal di Pietro Vladic) ed infine il 4-1 (sinistro preciso di Andrea Demarchi), partita in ghiaccio.

Oltre ai realizzatori, da menzionare i nostri portieri Moine e Fina sempre attenti e la nostra difesa arcigna con Carbone, Rosso, Fraire, Maero; dalla metà campo in su Pesce, Licciardi, Chiappero, Sodano, Scana e Marenco, tutti quanti a correre e pressare a tutto campo.

Alla fine giudizio sintetico del soddisfatto Mister Giorgio…”buona partita ma ancora tanto da migliorare!!”

Due considerazioni finali: oggi abbiamo visto tra le due squadre ragazzi di diversa nazionalità giocare, combattere e divertirsi insieme senza barriere: lo sport é il più importante veicolo di integrazione…bravi ragazzi!!

Secondo e ultimo…sarebbe bello se i nostri olimpici (fatti prima i compiti) seguissero e tifassero per la prima squadra che in campionato si sta comportando benissimo (primi dopo quattro partite!!)