Alti e bassi per le due squadre dei pulcini 2006 impegnate alla Revello Cup, svoltasi il 25 aprile sui campi del Revello.

L’Olimpic si presentava con la squadra gialla (Oggiano, Rosso, Menzio, Palumbo, Dalmasso, Lombardo, Quattrocchio, Olivero) allenata da mister Palumbo, e la squadra blu (Pagano, Capato, Tomassoni, Bonetto, Druetta, Botinaj, Rorer), allenata da mister Caramia che purtroppo doveva fa re a meno di due pedine importanti e quindi con i giocatori contati ed il solo portiere come riserva.

La mattinata prevedeva la composizione di 3 gironi da 4 squadre, con la squadra gialla impegnata con Valle Varaita, Tarantasca e Pedona, e la squadra blu impegnata con Revello A, Caraglio e Progetto V.C..

Al termine dei gironi mattutini la squadra gialla si classificava come prima del girone grazie a 3 vittorie su 3 e si garantiva così l’accesso al girone per il 1°-3° posto, mentre la squadra blu faticava a macinare gioco e con due sconfitte (di misura ed anche con una buona dose di sfortuna) ed un pareggio, accedeva al girone per il 7°-9° posto.

Al pomeriggio la squadra blu ingranava meglio e con un’altra sconfitta di misura (0-1) ed un pareggio, si garantiva comunque un onorevole 9° posto.

Ma era la squadra gialla che aveva l’occasionissima: avversarie il Revello padrone di casa ed il Valmaira.

La prima partita, combattutissima, si chiudeva con un pareggio, mentre nella seconda partita il vallemaira batteva il revello: ci si giocava tutto nell’ultima partita contro il vallemaira, bisognava vincere per garantirsi il primo posto ed i ragazzi davano l’anima, non si scoraggiavano nemmeno dopo il gol dello 0-1, e con un finale da leoni, ribaltavano il risultato e con un perentorio 3-1, chiudevano partita…e torneo!

Da segnalare come, alla partita decisiva, vi fosse presente tutta la squadra blu a bordo campo a tifare per i propri compagni, e che al terzo gol tutti quanti siano corsi ad abbracciare Dalmasso; segno di un gruppo che è forte ed unito, che non esiste giallo e blu, a e b, ma esiste una squadra che tra 2 anni, quando si giocherà a 9, potrà dare moltissime soddisfazioni.

Forza gialloblù!