Giovanili Centallo 2006 – Olimpic Saluzzo 1 -2


Olimpic Saluzzo

Tuninetti, Barbero, Martini, Bindolo, Levrini, Strobino, Errabihi, Orsi, Primolo, Testa, Failla.

Sistituzioni: Cetera per Martini, Tomatis per Strobino, Quaglia per Errabihi, Salvai per Testa.

A disposizione: Torre, Bonetto, Veglia

Reti: Testa, Primolo.

Ammoniti: Bindolo, Cetera.

Venerdì 8, sul campo in erba sintetica di Verzuolo, si è recuperato l’incontro che si sarebbe dovuto disputare in quel di Centallo domenica scorsa e rinviato per via della neve.

Finalmente siamo a commentare una prestazione soddisfacente dei giovanissimi giallo blu che, dopo un a serie negativa di incontri, oltre ad esprimere a tratti un buon calcio hanno giocato con grinta e determinazione portando a casa un risultato inaspettato, la prima vittoria in campionato.

Nel primo tempo nessuna delle 2 squadre riesce a prendere il sopravvento sull’altra, capitano al Centallo le 2 occasioni più nitide ma gli attaccanti non trovano le deviazioni vincenti.

Da segnalare, a metà della prima frazione, un grave infortunio occorso al centrale saluzzese Martini che, a causa di una involontaria gomitata, subisce la frattura del setto nasale. “Gabbo” stringe i denti e gioca tutto il tempo ma nell’intervallo è obbligato a lasciare il campo e viene sostituito da Cetera.

Spumeggiante il secondo tempo. Un’azione corale ben finalizzata da Testa porta l’Olimpic sull’1-0. Pochi minuti e Primolo ruba palla e si invola verso la porta e batte l’incolpevole portiere cuneese.

A questo punto il Centallo si scuote e mette in diffoltà la nostra squadra, il gol del 2-1 non tarda ad arrivare, ma i giallo blu non demordono e su azione di calcio d’angolo Errabihi colpisce la traversa.

I rossi Cuneesi hanno l’opportunità di raggiungere il pari su calcio di rigore (fallo di Cetera) ma la palle sbatte sul palo alla destra di Tuninetti e finisce sul fondo.

La partita è avvincente e i 22 in campo, nonostante la temperatura polare, non lesinano le energie.

Ancora un paio di occasioni senza esito per il Centallo e la partita si chiude con la festa dei ragazzi di Genova e Demaria.

Siamo sicuri che con questo spirito i ragazzi potranno togliersi altre soddisfazioni, ma non dovranno più verificarsi cali di tensioni perchè a questi livelli si pagano in modo molto caro.

Per finire ancora un grosso in bocca al lupo a Gabriele Martini che per alcune settimane sarà costretto a seguire i suoi compagni dagli spalti.