MA CHE SAPORE HA UNA GIORNATA UGGIOSA !


Buongiorno amici lettori , ebbene , come si legge nel titolo d’apertura , che sapore ha una giornata uggiosa ? 
Ha il sapore dell’ aria fredda che arriva dalle vicine montagne del monregalese , ha il sapore del vento gelido che soffia su di un campo da gioco al limite della regolarità , ed ha il sapore amaro della prima sconfitta .
Ieri , la squadra da affrontare era l’Azzurra di Morozzo , ma avendo loro il campo in rifacimento , il rettangolo di gioco dove si è disputata la sfida era quello di Montanera , piccolo comune alle porte di Cuneo , e permettetemi di scrivere senza remore , e neanche scuse per la sconfitta subita dai nostri ragazzi , che la Federazione dovrebbe avere un’attimo più di attenzione su dove vengono svolte certe gare , ma tant’è .
Bando alle ciance , veniamo alla gara .
Parte , il nostro Comducator mister Zaino con il : 4-3-1-2
In porta Basha , Telamone (c)-Campagnolo-Strumia-Forgia , Rinaudo-Bonardo-Dao, Martino , Bordino-DaCosta .
In panca : Bogino , Calvetti , Bergesio , Lingua , Chiappero , Gallo , Martini.
Si parte guardinghi , l’Azzurra e’ conscia del fatto che facendo bottino pieno raggiunge gli Oratoriani , scala la classifica , e può rivedere il proseguo di stagione sotto un differente punto di vista .
Da parte loro i gialloblù sanno di affrontare una compagine , da sempre per i nostri portacolori , ostica da affrontare , una squadra solida mai doma .
I primi dieci minuti di gioco sono a favore degli ospiti , si trovano i gialloblù a “dialogare” con la palla nonostante zolle , sembianze di ciuffi d’erba e cavalcavia di linee non aiutino sicuramente a farlo , poi cala la luce sul gioco dei nostri .
Le triangolazioni , i semi-cerchi d’aiuto , il girar palla non avviene più  , il reparto offensivo a mano a mano si dilegua fino all’episodio del gol avversario .
Siamo al 45″del primo tempo quando in fase nostra d’attacco , quindi nella tre-quarti “nemica” viene persa la palla per una leggerezza di fraseggio nel gioco aereo , riconquistano la sfera gli avversari e con un’azione rapida lungo la fascia nostra sinistra raggiungono il laterale dell’area grande , rapido traversone a calciare del loro n. 7 dove sopraggiunge in area piccola il giocatore che ieri per loro ha fatto la differenza è , di testa , da distanza ravvicinata insacca : 1-0.
Non il tempo di reagire e si va al riposo .
Con toni non esagerati , com’è nel suo stile , ma comunque severi nel concetto , mister Zaino da direttive per il rientro in campo , cioè più attenzione e niente paura , del resto rimane un tempo da giocare .
Però oggi le cose non vanno come si vorrebbe andassero .
Passano pochi minuti , per la verità giocati di nuovo con un certo ricercar di palla da parte Oratoriana , ma niente da fare .
È’ in attacco l’Azzurra , si ritrova a giocare la palla il loro n. 10 , alza lo sguardo , vede Basha sulla linea dell’area di rigore e senza pensarci su si inventa una palombella precisa in porta alla parte opposta al portiere nostro : 2-0 .
Questa volta i nostri subiscono il colpo , passano parecchi minuti prima di tornare a giocare con un certo piglio .
Nel frattempo , esattamente al 15″ s.t. Chiappero sostituisce Bonardo , giovane per nulla insufficiente , solo che Zaino vuole dare profondità alle fasce ed infatti di lì a poco 25″ s.t. uscirà Campagnolo (idem come sopra ) per l’entrante Gallo  , portandosi così in difesa a tre .
Ci prova l’Olimpic , ma oggi la giornata è troppo uggiosa per noi .
C’è ancora tempo al 40 s.t. per il terzo cambio , Calvetti per Forgia , cinque saranno i minuti di recupero da parte del direttore di gara , a mio parere il migliore in campo , ma a nulla varrà lo sforzo .
Eh va be’ , ci sta , purché si sappia fare di sconfitta virtù , poi domenica prossima 16/09 in trasferta in quel di Branzole/Villanova Mondovì , ore 14,30 si riparte , nuovi stimoli , nuove voglie saranno ad attendere i nostri ragazzi , motivati come sempre dal nostro Comducator .