Esordienti 2004

Olimpic Saluzzo – Benese 4-3


Avversario ostico e di livello quello affrontato e battuto dai ragazzi saluzzesi al campo A. Martino sabato 15 ottobre.

Le due squadre arrivavano da due vittorie su due partite e condividevano la “testa della classifica”.
Arbitro dell’incontro un indiscusso simbolo del recente passato calcistico locale, Egidio Fasano.

L’undici dei mister Genova e Demaria partiva un pò rimaneggiato a causa di un paio di defezioni.
I giocatori della Benese dimostravano subito le loro intenzioni gettandosi all’attacco, un centrocampo solido ed attento e un’ala sinistra rapida e tecnicamente dotata mettevano ripetutamente in difficoltà la nostra difesa che ben presto capitolava.
Genova invertiva i laterali di difesa e si sgolava a bordo campo sollecitando soprattutto i centrocampisti ad essere più aggressivi e precisi nelle ripartenze.
Il pareggio arrivava quasi inaspettato,  su un pallone innocuo Levrini era rapido ad inserirsi tra il centrale di difesa ed il portiere insaccando con apparente facilità.
Il primo tempo si chiudeva sull’1-1.
Un Olimpic trasformato iniziava agguerrito la ripresa e capitalizzava 2 volte le azione offensive, prima con Testa rapido sottoporta e poi con Cetera (al suo primo gol in “carriera”) su azione di calcio d’angolo.
Il risultato sembrava in cassaforte, ma come spesso accade nel calcio, la partita si riapriva nuovamente. La Benese pareggiava sfruttando al meglio 2 occasioni, l’1/2 era una mazzata per la squadra casalinga che adesso faticava terribilmente a uscire dalla propria metà campo.
Nell’unica azione offensiva gli avanti saluzzesi si conquistavano una punizione dal limite che capitan Strobino trasformava con una perfetta parabola. Realizzazione contestatisima dagli avversari, il tiro era si partito quando il portiere stava ancora piazzando la barriera, ma l’esecuzione era regolare poichè nessuno aveva chiesto la “distanza”.
Si concludeva sul 4/3 un combattuto secondo tempo.
Il terzo tempo era quasi senza storia, la Benese non riusciva più ad incidere ed anzi erano i nostri ragazzi a rendersi più volte pericolosi nell’area avversaria.
L’Olimpic portava così a casa la terza vittoria su tre incontri, sabato 22 ottobre trasferta a Racconigi.