Si è concluso oggi nel migliore dei modi il campionato degli esordienti 2004: 10 partite 8 vittorie 2 pareggi – 52 gol fatti e 9 subiti.

I numeri non lasciano dubbi, i nostri ragazzi hanno dominato in lungo e in largo questo girone, ultima squadra a subirne lo strapotere l’Atletico Racconigi, unica compagine che non aveva ancora perso contro l’Olimpic, all’andata l’incontro si era chiuso sull’1-1 e l’undici saluzzese aveva faticato non poco a raddrizzare una partita “nata” male.
Incontro ben diverso quello di oggi 2-0 il primo tempo, 0-0 il secondo e ben 5-0 il terzo.
Marcatori Levrini con 3 goals, Testa 2, Errabi 1 e un autorete.
Da segnalare nel terzo tempo 2 importanti parate di Tuninetti e un rigore sbagliato da Strobino che sino ad oggi era stato impeccabile dagli 11 metri.
Più che la cronaca della partita oggi è doveroso ricordare uno per uno i protagonisti di questa squadra.
– Portiere – Samuele Tunitetti, ha compiuto enormi miglioramenti da inizio stagione, i risultati lo hanno reso più sicuro e convinto delle sue possibilità che potenzialmente sono enormi visto il fisico imponente.
– Difensori: Marco Sandrone, Luigi Bodello, Nicola Barbero, Michele Cetera, Francesco Fugiglando, Tommaso Strobino.
La difesa ha spesso impressionato subendo pochissimi gol e sapendo gestire con tranquillità anche le situazioni più intricate. Da segnalare l’ottimo inserimento di Sandrone, Bodello e Fugiglando (arrivati dalla squadra mista 2003/04 in cui militavano lo scorso anno), di fatto al primo anno con i nuovi compagni, che hanno offerto alternative all’allenatore come la possibilità di utilizzare Strobino a centrocampo in caso di necessità.
– Centrocampisti: Pietro Quaglia, Ebrahim Errabi, Filippo Veglia, Rosario Failla, Lorenzo Bonetto che è stao impiegato anche in difesa.
Spesso si sono incontrate compagini fisicamente molto più dotate, ma la grinta e le buoni doti tecniche dei nostri centrocampisti hanno compensato le differenze di peso e statura. Se la difesa ha subito poco e l’attacco segnato molto una buona parte di merito va a questi ragazzi.
– Attaccanti: Tommaso Curti, Emanuel  Re, Matteo Tomatis, Lorenzo Levrini, Matteo Testa. 
Ai rodati Testa e Levrini (utilizzato anche a centrocampo) capaci di realizzare quasi 30 goals in due, si sono aggiunti  Tomatis (che lo scorso anno giocava con la squadra mista 2003/2004) Curti e Re, questi ultimi alla loro prima esperienza calcistica.
Ma se i ragazzi spesso vincono va dato il giusto merito agli allenatori Genova e Demaria capaci di aver dato loro un’identità di squadra a livello tattico (tra i pochi a quest’età a schierarsi con il 3 -5 -2 ), tecnico e caratteriale.
Rimane un’unica incognita, sono più i meriti dei nostri giovani calciatori o i demeriti delle squadre affrontate in questo campionato? Le risposte le avremo nel prossimo futuro quando si affronteranno avversari di diversa caratura.